Hernanes croce e delizia, record Totti

hernanesQuando si dice che un solo giocatore può fare la differenza di solito è inteso solo in senso positivo, di solito si parla di un grande attaccante come Ibrahimovic oppure Messi, storia diversa quella che è successa ieri sera all’Olimpico di Roma, dove nel derby capitolino il protagonista assoluto è stato Hernanes, il centrocampista brasiliano ha prima aperto le marcature con un gol da favola al 16’ del primo tempo in cui la Lazio ha letteralmente dominato, poi nella ripresa lo stesso ha fallito dal dischetto il rigore del possibile 2-0 e ha causato quello del definitivo 1-1 con un fallo imbarazzante su Pjanic, dagli 11 metri si presenta Totti davanti a Marchetti, il capitano giallorosso non sbaglia e entra nella storia siglando il suo 9° goal nei derby della capitale eguagliando il record di Marco Del Vecchio e Da Costa, in realtà sarebbero 11 se si volessero contar anche i due segnati in coppa Italia, ma nulla importa, il goal del capitano sembra poter spianare la strada ai suoi che con l’ingresso di Destro al posto di un mezzo acciaccato De Rossi trovano un equilibrio di gioco mai visto nel primo tempo. tottiInfatti nella ripresa Andreazzoli modifica la formazione optando ad un 4-3-3 sicuramente più congeniale alla gara, la Roma trascinata dal solito Totti ci prova in più occasioni e va vicinissimo al vantaggio prima con lo stesso capitano, poi con Florenzi che sbaglia solo davanti a Marchetti e infine con Lamela che spedisce alto di testa un calcio d’angolo pennellato alla perfezione dal numero 10 giallorosso. Nonostante l’espulsione al 69’ di Biava la partita non si sblocca ed è brava la squadra di Petkovic sia tenere gli assalti romanisti che a ripartire in contropiede. Erano 7 anni che il derby della Capitale non finiva in pareggio (aprile 2007), e nonostante la presenza di James Pallotta in tribuna, la Roma della nuova dirigenza americana ancora non è stata capace di vincere neanche uno dei quattro derby giocati (3 sconfitte e 1 pareggio), Benissimo la Lazio nel primo tempo che ha letteralmente dominato la gara esprimendo anche un bel calcio fatto di possesso palla e palleggio con Candreva ispirato sulla destra e ottime prestazioni di Cana e Ledesma, meglio la Roma nella ripresa ma più che altro per un karakiri da parte dei biancocelesti, ottimo Totti, solito trascinatore, bene anche Florenzi, male De Rossi condizionato anche da una condizione fisica non al meglio. La classifica vede ora la Lazio al 5° posto con 51 punti e la Roma ferma a 48 è in 7° posizione. C’è molta concorrenza e adesso per entrambe le squadre è caccia all’Europa League.

Gabriel De La Cruz